top of page

Micorizzazione

Il concetto di "Micorizzazione" fa riferimento all’associazione tra funghi e piante che si dà nella parte della pianta dove è a contatto diretto con il substrato e altri organismi, ovvero la radice. Si tratta di un tipo di associazione simbiotica cioè che porta benefici a tutti e due gli organismi che sono coinvolti, nel caso del fungo dipende per la propria sopravvivenza dalle sostanze prodotte dalla pianta nei processi metabolici. Per quanto riguarda la pianta, questa si vede beneficiata dal fatto che il micelio del fungo si estende nel terreno, il che è un grande vantaggio in quanto la pianta in questo modo può assorbire una maggior quantità di acqua e nutrienti rispetto a quando l’estensione radicale è limitata. Questa caratteristica è importante quando il terreno è povero o quando c’è bassa disponibilità idrica o siccità estiva. Inoltre, il fungo è importante per la piante in quanto produce delle sostanze che creano resistenza ai patogeni.

 

I vantaggi della micorizzazione nell'Aridocoltura

Risulta particolarmente importante parlare di micorizzazione nel contesto dell’Aridocoltura giacché può rappresentare un metodo efficiente per far aumentare la tolleranza delle piante alla siccità. In questo senso, l'obiettivo del nostro progetto è quello di ampliare la ricerca e valutare la risposta di tolleranza allo stress, delle varietà incluse nel progetto dell’Aridocoltura, in presenza e non di micorrize, per poter evincere se c’è una risposta differenziale tra le condizioni messe a confronto, e quindi poter stabilire se l'effetto delle micorrize nelle nostre piante è talmente notevole da poter includere nei piani e metodi suggeriti per le coltivazioni in Aridocoltura.  

glomus intraradices.jpg
bottom of page